A Milano piace ecologista. Nasce il Dipartimento Ambiente e Sostenibilità

Scritto da Claudia Ciaccio

A un mese dalla cocente sconfitta elettorale, il PD si rimette in marcia, ai vertici come alle basi. A 02 si riparte dal basso, prendendo nuovamente in mano il bel lavoro dei Dipartimenti, lasciato un po’ da parte in questi ultimi mesi per dedicare tutte le energie alla campagna. E si riparte davvero, perché quello che ho visto all’ultimo incontro era una stanza piena di persone, di tutte le età, di tutti i sessi, con esperienze disparate, contesti diversi, ma con un obbiettivo comune: mettere le proprie competenze, o le proprie idee, o le proprie passioni, a servizio della comunità impegnandosi concretamente a lavorare per uno o più dipartimenti.

E in un circolo del PD, partito che per tradizione ha sempre avuto un occhio di riguardo per le tematiche ambientaliste, non poteva non avere spazio un dipartimento che si occupasse anche di ecologia.

 

Mercoledì scorso è nato così il Dipartimento Ambiente e Sostenibilità, di cui avrò l’onere e soprattutto l’onore di tenere le fila.

Ne sarò la portavoce, ma quello che più mi piacerebbe è che ci fosse una forte spinta a portare in campo, sul territorio, queste tematiche da parte di più persone. Creare un gruppo eterogeneo e transgenerazionale composto da zoccoli duri della bicicletta (di quelli che girano su due ruote anche 0 gradi per intenderci), maniaci della raccolta differenziata, accaniti sostenitori del consumo critico, gente da sempre attenta e interessata alle tematiche di sostenibilità ambientale, in tutte le declinazioni che questo interesse possa assumere.

02 è il circolo più numeroso di Milano e non possiamo rimanere indifferenti alla questione ecologista, dobbiamo metterci la faccia. Possiamo farlo insieme, partendo dai temi con immediato concreto risvolto per la nostra Zona, come la realizzazione di piste ciclabili e spazi verdi, e pensare nel tempo di dare un respiro più ampio al nostro operato, aprendoci a progetti di interesse trasversale per la nostra Città, per il nostro Paese.

Sogno una Milano ciclabile! Sogno una Milano con la raccolta differenziata nelle strade, con più aree pedonali, che investa nella mobilità sostenibile e nel trasporto pubblico, con più verde (le palme in Piazza Duomo non fanno punteggio), che non sia sempre schedata dalla stampa come “la seconda città più inquinata d’Italia”.

Se avete i miei stessi sogni, o anche solo uno di questi, o anche sogni diversi che condividano questi comuni obbiettivi, contattatemi, scrivetemi, chiamatemi…se non sono in bici vi rispondo!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...